PULIZIA CAPPE, E’ IMPORTANTE FARLA?

Uno dei maggiori problemi di pulizia che il settore della ristorazione si trova a dover risolvere è legato ai grassi che si accumulano nella cappa di aspirazione delle cucine, nei filtri e nelle condotte che partono dalle cucine per arrivare all’esterno.

Forse il Ristoratore non ha mai guardato dentro alle condotte di aspiraizone dei fumi, probabilmente non ha mai effettuato una videoispezione delle stesse, ma sicuramente non basta pulire periodicamente l’esterno delle cappe e i filtri per risolvere fastidiosi problemi.

L’accumulo dei grassi volatili durante la cottura dei cibi infatti produce una incrostazione su tutta la superficie interna, del sistema cappa-tubi, causando molteplici effetti pericolosi:

  • Gocciolamento del percolato da tubazioni e cappe
  • Emissioni maleodoranti, la classica puzza di fritto
  • Rischio di incendio delle condotte e dei camini di uscita
  • Aumento esponenziale della carica batterica nelle cucine
  • Malfunzionamento del motore di aspirazione, con aumento dei consumi energetici

Risulta evidente che il ristoratore, sia esso pizzaiolo, stella michelin o albergo, se ha la necessità di servire piatti freschi e stuzzicanti per fidelizzarsi il cliente, non puo’ certo permettersi che gocce di percolato cadano inavvertitamente sulle pentole, oppure che la puzza di fritto faccia scappare gli avventori.

Una seria azienda di Facility Management, come Ecomm srl, ha quindi l’obbligo di offrire agli Imprenditori della Ristorazione le corrette soluzioni per risolvere questi gravi problemi.

Tecnici specializzati incaricati da Ecomm srl sono quotidianamente al lavoro sul territorio per progettare gli interventi di pulizia e sanificazione, da effettuarsi necessariamente nei giorni di chiusura o anche di notte.

L’intervento di pulizia cappe e condotte dei fumi delle cucine si sviluppa generalmente in quattro step:

  • la videoispezione delle condotte, per permettere una accurata analisi dello stato di pulizia dello stesse e poter programmare l’intervento
  • l’utilizzo di schiuma attiva per staccare i residui grassi e carboniosi dalle pareti delle condotte
  • l’inserimento nella condotta del sistema robotizzato per rimuovere in sicurezza i residui grassi e carboniosi delle condotte
  • la pulizia finale della zona interessata dall’intervento, in modo da lasciare la cucina nelle migliori condizioni igieniche poer riprendere il lavoro.

Il giorno successivo all’intervento il cliente potrà piacevolmente respirare un’aria nuova all’interno della sala ristorante, mentre un eventuale controllo da parte degli organi preposti non farà che confermare la qualità della pulizia della cucina.

 

 

2018-09-13T10:54:56+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.